sabato 11 marzo 2017

#lafilosofiaelapreparazionedelcappuccino

Alla sua maniera, e cioè come sa fare, ha scritto un libro che ha voluto intitolare La filosofia e la preparazione del cappuccino. Di che parla La filosofia e la preparazione del cappuccino? Be’, intanto del cappuccino di cui fornisce la ricetta, la formula definitiva (e poi della bella intelligenza che consente di riluttare a formule e ricette definitive). È bensì, nullameno, questa Filosofia, un galateo delle forme che vorrebbe mettere al posto l’avventore del bar e fargli la ramanzina quando occorre: farla all’avventore: e cioè al bourgeois, al citoyen, al consumer… all’uomo in generale. Non, forse, esattamente un galateo sibbene un’etica more pragmatico demonstrata o constructa. Infine una satira, una sotie, nel senso di Gide, une œuvre fantaisiste, à fonction ironique et critique (così Gerald Prince), ove appariscono la pigrizia, la bêtise ecc. ecc. Non vorrebbe anticipare troppo e torna all’inizio per precisare che il massimo è un libro scritto nella solitudine, editato nella solitudine, curato in ogni dettaglio nella solitudine, che è il luogo della philosophia e della libertas

#lafilosofiaelapreparazionedelcappuccino

La filosofia e la preparazione del cappuccino è disponibile in tutti gli store online.